Tel./Fax 011.7790915 - Posta ordinaria: TOIC8CD00E@istruzione.it | PEC: TOIC8CD00E@pec.istruzione.it

Mappa del sito

Amministrazione Trasparente
Progetti Curricolari/Extracurricolari

PNFD

La legge 107 del 2015 definisce la formazione del personale della scuola come “obbligatoria, permanente e strutturale” e la riconosce come opportunità di effettivo sviluppo e crescita professionale, per una rinnovata credibilità sociale di contributo all’innovazione e alla qualificazione del sistema educativo.

In linea generale la formazione dei docenti è finalizzata ad ampliare:

  • L’inserimento nel piano triennale dell’offerta formativa di ogni singola scuola della ricognizione dei bisogni formativi e delle azioni formative progettate
  • Il riconoscimento della partecipazione alla ricerca, alla formazione, alla documentazione di buone pratiche, come criteri per valorizzare e incentivare la professionalità docente
  • Le conoscenze sul piano culturale, scientifico, didattico, con ricaduta sulle classi
  • Le competenze psico-pedagogiche e metodologiche
  • La disponibilità alla relazione educativa
  • La capacità organizzative e gestionali
  • L’aggiornamento sulle tematiche della sicurezza e della privacy
  • Le competenze per la didattica rivolta a studenti in condizione di disagio culturale, sociale e con difficoltà di apprendimento
  • Altri aspetti

Poiché ogni percorso d’innovazione non può essere perseguito senza un adeguato impegno nella formazione e nell’aggiornamento, una parte cospicua delle risorse economiche è destinata proprio alla formazione, in special modo sulla Sicurezza, ambito in cui si sono riscontrate esigenze specifiche di aggiornamento per tutto il personale. Si vuole inoltre incentivare la formazione anche sul Pronto soccorso e soprattutto sulla Privacy. Vi è infatti la necessità di mantenere aggiornato tutto il personale Docente ed ATA sulle norme previste in materia di protezione dei dati (GDPR) e per tale formazione si è aderito ad una rete scolastica finalizzata.

Per i docenti sono previste numerose attività legate alla didattica in modo da continuare un percorso già avviato di svecchiamento dell’insegnamento e adozione di pratiche più vicine alla modalità e agli stili di apprendimento degli studenti.

Conclusa un’indagine preliminare sui bisogni formativi dei docenti del personale ATA, sono progettati i corsi con i seguenti obiettivi.

  • Ottemperare a quanto previsto dalla legge 107/2015 in materia di formazione obbligatoria dei docenti
  • Promuovere iniziative di formazione per docenti su temi sia trasversali (DSA, Sicurezza, Privacy, Lingua inglese, …) sia disciplinari, sia in rete, sia a livello di istituto
  • Favorire l’innovazione e l’utilizzo di nuovi strumenti didattici e metodologie didattiche innovative
  • Raccogliere e divulgare le iniziative di formazione promosse da enti esterni
  • Favorire il confronto tra i docenti e l’elaborazione e lo scambio di materiali didattici
  • Favorire il raccordo e la collaborazione tra docenti e personale ATA.
  • Migliorare il servizio all’utenza e la comunicazione scuola/famiglia

e le seguenti metodologie

  • Interventi di esperti
  • Lezioni/conferenze di tipo frontale
  • Aggiornamento tra pari promosso anche su iniziativa dei singoli dipartimenti disciplinari
  • Modalità e-learning
  • Promozione di iniziative di autoaggiornamento

L’attività di formazione dei docenti inoltre verterà su argomenti specifici inerenti i contenuti disciplinari o argomenti trasversali quali la didattica, la valutazione, le competenze, i curricula.

In seguito alla legge 107, il MIUR ha realizzato la piattaforma digitale S.O.F.I.A. – Sistema Operativo per la Formazione e le Iniziative di Aggiornamento dei docenti (http://sofia.istruzione.it/) per la gestione della formazione.

Dal 22 maggio 2017 la piattaforma S.O.F.I.A. è attiva e i docenti di ruolo possono iscriversi direttamente ai corsi inseriti nel catalogo delle iniziative formative, compilare questionari di gradimento, scaricare gli attestati di frequenza ed eventualmente inserire a sistema contenuti didattici.

L’elenco dei percorsi di formazione svolti da ogni docente costituirà una vera e propria storia formativa e sarà la base per la realizzazione di un portfolio professionale, cui saranno aggiunti, in seguito, gli ulteriori aspetti dell’anagrafe della professionalità, del bilancio di competenze e degli ulteriori elementi di documentazione della propria attività didattica.