Tel. 011.01168300 - Posta ordinaria: TOIC8CD00E@istruzione.it | PEC: TOIC8CD00E@pec.istruzione.it

COLLEGAMENTI

Mappa del sito

Amministrazione Trasparente
Progetti Curricolari/Extracurricolari

FAQ ovvero tutto su di noi

In questa pagina vi guideremo alla scoperta della nostra scuola rispondendo alle domande più frequenti che ci vengono di solito formulate. Se non trovate una risposta, scrivete la vostra domanda a  TOIC8CD00E@ISTRUZIONE.IT.

La pagina è in continuo aggiornamento

 

1) Qual è l'orario della scuola dell'infanzia?

Dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 16.30, con possibilità di prescuola (7.30-8.30) e post scuola (16.30-17.30)

 

2) Qual è l'orario della scuola primaria

- 40 ore alla settimana: dal lunedì al venerdì, ore 8.30-16.30 (Fattori e Baricco)

- 36 ore alla settimana: dal lunedì al giovedì,  ore 8.30-16.30, venerdì ore 8.30-12.30 (Baricco)

- 28 ore alla settimana: martedì e giovedì,  ore 8.30-16.30, lunedì, mercoledì e venerdì ore 8.30-12.30 (Baricco)

 

3) Qual è l'orario della scuola secondaria di primo grado

Dal lunedì al venerdì, ore 8.00-13.40

 

4) E' attivato il pre e il post scuola alla primaria?

Alla primaria è attivato il prescuola (7.30-8.30) il post scuola (16.30-18.00) e l'interscuola per i moduli orario che prevedono giorni senza rientro pomeridiano (12.30-14.30 oppure 16.30, con assistenza al pasto ed eventuale postscuola)

 

5) Come ci si iscrive al pre, post, interscuola e come è organizzata l'attività?

Il servizio, dato in concessione ad un ente esterno dal Consiglio di Istituto, è a pagamento e viene attivato se raggiunge i numeri minimi previsti (15/20). I genitori effettuano direttamente con il gestore l'iscrizione  e il pagamento. La scuola concede gli spazi, facilita la comunicazione tra le famiglie e l'ente gestore, vigila sulla qualità del servizio erogato.

L'ente esterno propone un programma di lavoro con un tema da sviluppare ogni anno attraverso attività artistiche, manipolative, teatrali e ludiche. All'interscuola del venerdì è possibile eseguire i compiti (se la famiglia lo desidera) e vengono utilizzati gli spazi sia interni che esterni della scuola.

 

6) Come sono organizzati i pasti?

Nella scuola dell'infanzia i pasti vengono preparati nelle cucine interne ai plessi.

Nella scuola primaria il pasto è veicolato, cucinato fresco nelle cucine centralizzate. E' costituita un'apposita Commissione che controlla la qualità dei pasti.

L'I.C. Baricco alla Primaria consente il pasto domestico che viene organizzato in base al monitoraggio effettuato a maggio, compatibilmente con gli spazi. E' richiesta la firma di un patto di corresponsabilità dedicato. 

La scelta di fare il pasto domestico, inoltre, fatta all'atto dell'iscrizione (o a maggio per le variazioni), non può essere più cambiata durante l'anno scolastico. In corso d'anno è consentito passare dal pasto domestico alla mensa, ma non il contrario.

Non è consentito uscire e rientrare per consumare il pasto a casa. 

 

7) Quali sono i criteri con cui vengono accolte le domande di iscrizione?

I criteri di ammissione dei futuri iscritti al primo anno in caso di esubero sono i seguenti e vengono applicati a cascata nell'ordine proposto:

  • Fratelli e sorelle frequentanti la stessa scuola 
  • Disabili e casi di disagio sociale documentati
  • Bambini residenti in zona
  • Bambini provenienti da scuole  appartenenti all'I.C.
  • Vicinanza al posto di lavoro dei genitori
  • Vicinanza ai nonni
  • Vicinanza al territorio

 

8 ) Quali sono i criteri per l'assegnazione al tempo scuola?

Si propongono i seguenti criteri di  assegnazione a tempo scuola in caso di esubero iscrizioni in ordine di priorità:

  • Fratelli e sorelle frequentanti lo stesso tempo scuola prescelto, compatibilmente con la partenza dei tempi scuola
  • Bambini disabili e casi di disagio sociale documentati
  • Bambini residenti in zona
  • Vicinanza al territorio
  • Sorteggio, in caso di esubero dopo aver applicato i precedenti criteri

 

9) Le famiglie fuori zona hanno possibilità di iscrivere i propri figli? Quali sono le zone di pertinenze della Baricco?

I bambini/ragazzi fuori zona vengono accolti, compatibilmente con il numero di classi autorizzate dall'Ufficio scolastico e la disponibilità di posti. In allegato alle FAQ (guardare al fondo della pagina) l'elenco delle vie di zona di competenza dell'I.C. Baricco. 

 

10) Nella secondaria di primo grado sono previste attività di assistenza ai compiti?

La scuola organizza, a chi ne fa richiesta, un'attività di studio pomeridiano (due/tre giorni alla settimana) con assistenza nello svolgimento dei compiti. Orario proposto 14.30-16.30.

Il servizio, dato in concessione ad un ente esterno dal Consiglio di Istituto, è a pagamento e viene attivato se raggiunge i numeri minimi previsti. I genitori effettuano direttamente con il gestore l'iscrizione  e il pagamento. La scuola concede gli spazi, facilita la comunicazione tra le famiglie e l'ente gestore, vigila sulla qualità del servizio erogato, si relaziona con gli educatori per concordare strategie adeguate di lavoro. Prevede l'assistenza al pasto domestico che viene consumato nei locali della scuola nell'intervallo tra la fine delle lezioni e l'inizio dello studio assistito. 

Nel caso di studenti che necessitano di sostegno, è previsto un corso pomeridiano durante il quale si svolgeranno i compiti con il supporto di docenti interni, con l'obiettivo di aiutare gli alunni a superare le difficoltà incontrate nelle discipline e renderli autonomi nello studio ed in grado di organizzare il proprio lavoro a casa, attraverso il consolidamento del metodo. Le lezioni seguono un calendario prestabilito e sono tenute dai docenti delle discipline (Lettere, Matematica, Inglese) coordinati dal Referente. 

 

11) Nella secondaria di primo grado sono previste attività extracurricolari?

Alla Maritano vengono proposte numerose attività extracurricolari opzionali per le famiglie. Si tratta di attività a pagamento, tenute da docenti della scuola o da esperti esterni.

In sintesi, per l'area umanistica vengono proposti laboratorio di storia, percorsi interculturali e di solidarietà, laboratorio di latino, Certificazione lingua straniera KET Cambridge, laboratorio teatrale, laboratori di lettura, attività musicali e sportive.

Per l'area scientifica sono proposte attività di informatica, scienze e matematica con la partecipazione anche ai Giochi matematici, alla Settimana delle scienze, a Stem by woman.

 

12) Sono previste attività curriculari di approfondimento?

In tutti gradi dell'I.C. Baricco, in orario curricolare vengono proposte numerose attività di approfondimento che sono realizzate su iniziativa dei docenti o accogliendo le numerose proposte del territorio (molte gratuite, alcune a pagamento). Si invita a leggere con attenzione il PTOF e si propone una sintesi.

- All'infanzia giocomotricità e attività musicali, teatrali, di danza e laboratoriali.

- Alla primaria attività musicali (propedeutica musicale, chitarra), di danza (hip hop, danza moderna e caraibiche)  e teatro, laboratorio artistico. Sport (pallavolo, pallacanestro, judo, ginnastica artistica).  Educazione al consumo consapevole, attività nell'orto.

- Alla secondaria di primo grado laboratorio di informatica Chip al cubo, STEM by women, attività di orientamento in uscita. Attività musicali. Giochi matematici. Attività sportive. La scuola ha allestito uno spazio esterno ed è possibile fare lezione in giardino.

- La Baricco collabora attivamente da tempo con enti territoriali istituzionali, quali la Circoscrizione 3, l’Assessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Torino, il C.R.E.S.S., la Fondazione C.R.T. - Progetto Diderot e I.T.E.R. Comune di Torino. Aderisce inoltre alle numerose proposte di enti museali del territorio.

 

13) Che cosa differenzia i tempi scuola della primaria a 28, 36, 40 ore?

Le materie del quadro orario sono le stesse nei tre moduli, ma chiaramente cambia il numero di ore assegnato a ogni disciplina. I programmi delle materie restano gli stessi, ma la didattica viene organizzata in maniera differente a seconda del tempo a disposiszione, con strategie e strumenti adeguati.

 

14) Gli anticipatari sono accolti nelle vostre scuole?

Sia nella scuola dell'infanzia che alla primaria vengono accolti compatibilmente con la disponibilità di posti.

 

15) Come viene organizzata la comunicazione tra la scuola e le famiglie?

La comunicazione avviene attraverso diversi canali:

- il sito della scuola, canale ufficiale rivolto sia alle famiglie che agli utenti del territorio;

- il Registro elettronico, piattaforma on-line che permette ai  genitori di seguire l’andamento scolastico dei figli (voti, assenze, argomenti svolti, compiti, pagelle,...) e di ricevere le comunicazioni dalla scuola in tempo reale;

- il diario scolastico, importante strumento di partecipazione attiva e diretta degli alunni alla vita scolastica, mezzo attraverso cui si favorisce l’autonomia e il senso di responsabilità nei confronti della vita comunitaria e si agevola la comunicazione famiglia/docenti; il diario viene "creato" e stampato ogni anno dalla scuola e consegnato ai bambini/ragazzi all'inizio di ogni anno scolastico;

- mail istituzionale e telefono della scuola;

- Spillo printed e on line, il giornalino della scuola, un canale attraverso cui vengono resi visibili agli allievi, alle famiglie, agli utenti del territorio i progetti, le attività e i lavori dell’Istituto Comprensivo Baricco.

 

16) La vostra scuola propone gite e uscite didattiche?

Assolutamente sì. In tutti gli ordini di scuola all'inizio dell'anno scolastico i docenti del team/classe pianificano all'interno della programmazione viaggi di istruzione e uscite didattiche (laboratori, musei, cinema, teatro...) coerenti con il progetto di lavoro della classe.

 

17) Nella vostra scuola vengono insegnate le lingue straniere?

La Baricco è attenta all'insegnamento delle lingue straniere. Grazie ad un curriculum verticale l'insegnamento della lingua inglese è organizzato dalla scuola dell'infanzia fino alla secondaria di primo grado.

I docenti non sono madrelingua: gli insegnanti della scuola primaria  hanno il titolo previsto dalla legislatura  scolastica, per quanto riguarda la secondaria di primo grado hanno la laurea in lingue. Tutti i docenti seguono corsi di aggiornamento ad hoc. 

Nella secondaria di primo grado la seconda lingua proposta è il francese.

Vengono ogni anno proposti progetti di raccordo tra le scuole: per esempio ai cinquenni dell'infanzia è proposto un corso di inglese tenuto dai docenti della primaria. Vengono organizzati laboratori e spettacoli teatrali in lingua inglese.

Nella secondaria di primo grado è proposta  a chi è interessato la Certificazione lingua straniera KET Cambridge.

 

 

18) Sono previsti dei costi per l'iscrizione o la frequenza?

Non sono previsti costi d’iscrizione o quote mensili di pagamento.

Dal Consiglio di Istituto viene stabilita l'erogazione liberale, cioè un contributo volontario che le famiglie possono versare per supportare la scuola in attività o acquisti (lo scorso anno scolastico sono stati acquistati monitor interattivi). È prevista una quota annuale per la copertura assicurativa.

Il servizio mensa, invece, ha una quota fissa stabilita in base all’Isee. L'iscrizione e le richieste specifiche (diete speciali) vengono effettuate dai genitori sul sito del Comune tramite spid. Il pagamento viene fatto dalle famiglie  direttamente al Comune tramite borsellino elettronico.

 

 

SPAZIO SCUOLE INFANZIA: TUTTO QUELLO CHE VORREI SAPERE

  • Gli orari delle vostre scuole dell’infanzia prevedono anche un tempo ridotto?

C’è la possibilità di ridurre il tempo scuola utilizzando due uscite intermedie, che necessitano di autorizzazione da parte del Dirigente Scolastico: prima uscita ore 11,30 (Uscita Antimeridiana, senza pranzo) – seconda uscita ore 13,00 (Uscita dopo pranzo)

  • Se faccio richiesta di orario completo giornaliero, posso utilizzare le uscite intermedie occasionalmente?

Sì, basta comunicarlo alle insegnanti che segnaleranno l’uscita anticipata sul Registro Elettronico. Nel caso in cui l’uscita anticipata si protraesse nel tempo, in un particolare giorno e per situazioni specifiche (es. Attività sportiva pomeridiana costante, Incontri con specialisti, problemi di gestione familiare, …), si può richiedere un’autorizzazione al Dirigente Scolastico per tutto l’anno in corso.

  • Il mio bambino non ha ancora compiuto i 3 anni, posso iscriverlo alla Scuola dell’Infanzia?

Possono essere iscritti alla scuola dell’infanzia i bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni compiuti entro il 31 dicembre 2021. Possono essere iscritti anche i bambini che compiono il terzo anno di età entro il 30 aprile 2022 (anticipatari). In questo caso il Collegio Docenti ha stabilito che potranno essere inseriti i bambini anticipatari solo se avranno raggiunto un adeguato grado di autonomia (controllo degli sfinteri, autonomia a tavola, …) e la maturazione emotiva necessaria ad affrontare con serenità il distacco dalla famiglia. L'inserimento è subordinato alla disponibilità dei posti.

  • Il mio bambino non ha ancora tolto il pannolino. Può frequentare la scuola dell’infanzia?

No, i bambini in ingresso alla scuola dell’infanzia devono aver raggiunto il controllo degli sfinteri. Le nostre strutture, inoltre, non sono attrezzate per il cambio di pannolini. Naturalmente può succedere che qualche bambino occasionalmente si bagni o sporchi durante la giornata scolastica e per questo viene richiesto un cambio da lasciare a scuola, per questi casi eccezionali.

  • Il mio bambino usa ancora il ciuccio o il biberon. Può portarli con sé?

No, come nel caso del pannolino i bambini devono aver raggiunto una buona autonomia al momento del pranzo e un’adeguata maturità emotiva. È consentito in genere portare con sé un oggetto transizionale per il momento della nanna (peluche, copertina, …), ma non durante questo particolare anno scolastico in cui siamo soggetti al protocollo Anticontagio Covid-19.

  • Esistono dei costi fissi per la scuola dell’infanzia?

La scuola dell’infanzia statale non prevede costi d’iscrizione o quote mensili di pagamento. Il servizio mensa, invece, ha una quota fissa stabilita in base all’Isee. È prevista una quota annuale per la copertura assicurativa.

  • Come funziona il servizio mensa?

La gestione della mensa scolastica è del Comune di Torino, che appalta i servizi a ditte specializzate. L’iscrizione avviene in maniera automatica, quando viene effettuata quella alla scuola dell’infanzia, ma per consegnare l’Isee per l’inserimento nelle fasce di reddito e i pagamenti del servizio (tramite Borsellino elettronico) bisogna rivolgersi direttamente all’economato del Comune di Torino.

In tutte e tre le scuole dell’infanzia dell’I.C. Baricco la cucina è interna e i pasti vengono preparati e serviti freschi all’interno dei plessi.

  • Come avviene l’inserimento di un bambino alla scuola dell’Infanzia?

In genere gli inserimenti vengono concordati con le insegnanti nel mese di settembre, con modalità che vengono incontro soprattutto alle esigenze del bambino e alla sua capacità emotiva di superare il distacco dalla famiglia e di adattarsi al nuovo ambiente scolastico. Non è richiesta la presenza di una figura di riferimento durante il periodo di inserimento, che avviene in modo graduale, per permettere al bambino di adeguarsi ai tempi scolastici con naturalezza e serenità. I primi giorni l’orario sarà solo al mattino con uscita prima di pranzo, in seguito si prolungherà al momento del pranzo, per arrivare al completamento dell’orario con il riposo pomeridiano, quando il bambino si sarà ambientato nel contesto scolastico ed avrà affrontato con tranquillità il distacco dalla famiglia.

  • Quando avremo le indicazioni sulle modalità di inserimento alla Scuola dell’Infanzia?

I primi giorni di settembre viene sempre organizzata una riunione in cui conoscerete le vostre insegnanti di sezione, vi verranno date le indicazioni per i primi giorni di scuola e consegnato un elenco con il corredo scolastico necessario. Viene anche programmato un momento di colloqui iniziali in cui potrete fornire alcune informazioni sui vostri bambini alle insegnanti.

  • Ho letto sul Ptof e visto nei video di presentazione le attività e i laboratori che vengono offerti dalla vostra scuola. Anche mio figlio parteciperà?

Sì, le attività e i laboratori che proponiamo sono rivolti a tutti, anche ai più piccoli. Naturalmente sono calibrati in base alle fasce d’età. Per i bambini nuovi iscritti vengono proposti soprattutto laboratori motori, di manipolazione, arte e musica. Nel corso dei 3 anni della scuola dell’infanzia le attività proposte diventeranno sempre più specifiche per il raggiungimento delle competenze previste dai Curricoli per la scuola dell’infanzia e adeguate all’età del bambino.

  • I laboratori proposti sono gratuiti?

La maggior parte dei laboratori è gestita internamente dalle insegnanti, pertanto sono gratuiti.

In base alla programmazione annuale, le insegnanti possono decidere di proporre anche attività gestite da esperti esterni, a completamento dell’offerta formativa della scuola. Queste iniziative possono essere gratuite quando sono proposte da enti presenti sul territorio o dal catalogo Crescere in Città, offerto dal Comune di Torino, oppure a pagamento, ma solo se le famiglie aderiscono al progetto e dopo specifiche procedure per ricercare esperti esterni.

  • Sono previste Uscite Didattiche o Gite?

Naturalmente sì. Le insegnanti si avvalgono di uscite didattiche e gite per arricchire l’Offerta formativa con esperienze che non potrebbero essere vissute all’interno della scuola. Ogni anno le proposte vengono diversificate in base alla Programmazione elaborata dal team docente.

 

Allegati disponibili:
ZONE DI PERTINENZA DELL'I.C. BARICCO